A Palermo Rock e Blues si muovono in tram

Gioacchino Cottone, ideatore e regista dell’evento: “Il progetto vuole incrementare ulteriormente, attraverso la musica, la rinascita culturale che Palermo sta vivendo in questi ultimi anni. Lo show vuole essere input per una nuova forma di spettacolo da proporre in futuro anche nelle nuove aree pedonali della città”

Musica distribuita lungo la città, dal centro alle periferie. Le rotaie del tram si trasformano nelle due barre del pentagramma per contenere, il 3 e il 4 febbraio, “Palermo tram & square Rock 2018”, nuovo modello di arte pubblica a Palermo. Il viaggio in tram del normale utente del servizio, durante la prima giornata, sarà accompagnato dalla musica di Jack and the starlighters, Max Potamo & the vintage, Purple e Landolina, Cantina acustica, Daniele Guttilla con il suo progetto di musica araba, Manfredi con Valentina Tumminello, Alessandra Ponente con Manlio Noto e Radio Baccano trio. “Il progetto – dice il cantante Gioacchino Cottone, ideatore e regista dell’evento – vuole incrementare ulteriormente, attraverso la musica, la rinascita culturale che Palermo sta vivendo in questi ultimi anni. Lo show vuole essere input per una nuova forma di spettacolo da proporre in futuro anche nelle nuove aree pedonali della città”. Domenica 4 febbraio alle 16 in piazza Verdi, di fronte al Teatro Massimo, si terrà il concerto di chiusura dell’evento. Sul palco si alterneranno i Jack & the starlighters, Nancy Ferraro & i Radioflores, Monnalizard Rino Gaetano tribute, Max Potamo & the vintage.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*