USA e Cina alla guerra dei dazi doganali

Donald Trump ha annunciato dazi del 25% su tecnologie cinesi e la Cina ha risposto che attuerà analoghe misure. Il Ministero al Commercio cinese ritiene che i dazi danneggeranno sia la Cina che gli Usa

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha confermato l’intenzione di imporre dazi del 25% su 50 miliardi di merci cinesi. I prodotti Made in China che subiranno i pesanti dazi doganali rientrano nella categoria delle tecnologie. Immediata la risposta della Cina che ha annunciato l’intenzione di imporre a sua volta analoghi dazi doganali sui prodotti americani. Alla risposta cinese ha replicato Trump minacciando ulteriori dazi alla Cina se questa attuerà ritorsioni verso gli Usa. Secondo il ministero al Commercio cinese, la Cina non ha alcun interesse verso una guerra commerciale, ma è pronta a difendere i propri interessi e a imporre dazi agli Usa per pari misura ed intensità. Secondo il ministero cinese, infine, le misure che gli Stati Uniti hanno deciso di imporre danneggeranno sia la Cina che gli stessi Stati Uniti d’America. La lista dei prodotti cinesi che subiranno i dazi include quelli del piano strategico “Made in China 2025”. Un piano dedicato all’alta tecnologia che, spiega il presidente Trump, “guideranno la futura crescita economica della Cina, ma danneggeranno la crescita degli Stati Uniti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*