Liliana Segre senatrice a vita

Con decreto del presidente della Repubblica italiana è stata nominata oggi, all’età di 88 anni, sentarice della Repubblica a vita la reduce dell’olocausto nel campo di Auschwitz-Birkenau Liliana Segre

C’è già un nuovo senatore sicuro per la prossima legislatura. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha nominato senatrice a vita Liliana Segre. Testimone dei campi di sterminio nazisti, nata in una famiglia ebraica, Liliana Segre ha oggi 88 anni. Tra le motivazioni espresse su nota del Quirinale si legge: “per aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale”. La nomina è stata annunciata anche dal presidente del Consiglio dei ministri Paolo Gentiloni su Twitter dopo averne controfirmato il decreto: Una decisione preziosa a 80 anni dalle leggi razziali”. Nel 1944 Liliana Segre, appena quattordicenne, era stata deportata nel lager di Auschwitz-Birkenau insieme al padre da cui fu immediatamente separata e che non rivide mai più. Anche i nonni paterni, qualche mese dopo, arrivarono nello stesso campo di concentramento. Furono uccisi lo stesso giorno dell’arrivo ad Auschwitz-Birkenau. Liliana Segre venne liberata nel 1945.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*