Roberto Fico in autobus e senza indennità per la presidenza

Colpo “francescano” di Roberto Fico: il nuovo presidente della Camera ha annunciato la rinuncia all’indennità di carica al termine di una giornata trascorsa tra treni ed autobus

In copertina: Roberto Fico, neoeletto presidente della camera dei deputati, in treno tra i passeggeri

Appena due giorni dopo la sua elezione a presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico ha già iniziato ad attaccare il sistema degli sprechi e dei privilegi. Un attacco che può apparire niente altro che propaganda, anche ottima “comunicazione”, ma che di fatto rivela agli italiani un inedito mai visto a cui potrebbero abituarsi ed un giorno anche pretendere. La giornata era partita con le foto del presidente Fico, terza carica dello Stato, seduto come qualunque passeggero sui mezzi pubblici. Immortalato alla stazione Termini di Roma ed anche seduto anonimamente su un autobus tra lo stupore degli altri passeggeri, Roberto Fico ha concluso la giornata con un annuncio di grande effetto al Tg1 delle venti: “Rinuncio totalmente alla mia indennità di funzione da presidente della Camera”. Lo aveva già fatto per l’indennità da presidente della Commissione di vigilanza Rai e adesso lo rifà per l’indennità della presidenza della Camera dei deputati. La battaglia tra il Movimento Cinque Stelle e gli altri partiti non sembra essere finita con le elezioni del 4 marzo. Anzi, sembra solo al principio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*