Ivory Crush: la voce non si può nascondere

È uscito per “La Clinica Dischi”, l’album d’esordio degli “Hi|Fi Gloom”, band trentina con influenze electro-pop internazionali, dal titolo “Ivory Crush”

In copertina: un fotogramma del videoclip “I Hid a Voice”, singolo dell’album degli Hi|Fi Gloom

di Roberto Greco

Frutto di un minuzioso lavoro di composizione durato quasi tre anni, Ivory Crush, album d’esordio dei trentini Hi|Fi Gloom, è un disco caratterizzato da sonorità elettroniche eteree e delicate e da una grande cura e attenzione nella scelta dei suoni. Tessuti musicali rarefatti fanno da supporto a linee vocali dirette e immediate, che traggono ispirazione da artisti di una certa scena elettronica alternativa che negli ultimi anni ha introdotto importanti elementi di novità nell’ambito della musica electro-pop. Gli Hi|Fi Gloom scrivono e cantano in lingua inglese, la cui padronanza gli permette di raccontare esperienze personali, suggestioni e visioni quotidiane. Questo è il racconto proposto da Ivory Crush. Un racconto che indaga su rapporti umani, intimità e comunicazione interpersonale.

I Hid a Voice – Hi Fi Gloom – Official video

I Hid a Voice è il singolo che anticipa l’uscita del’album il cui videoclip è stato realizzato da Madora Vision. Minimale la struttura musicale ma ben rappresenta il manifesto del sound del gruppo. In alcuni brani maggiormente acustico, in altri tradizionalmente pop, il tessuto musicale di I Hid A Voice diventa morbido cuscino d’appoggio per la rivendicazione necessaria. Predominante il carattere del testo, che invita a riflettere sulle illusioni, spesso alibi per rimanere nel circolo vizioso della propria vita. Ivory Crush, in uscita per La Clinica Dischi è disponibile negli store abituali.

Stay tuned.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*