Sbarco notturno a Lampedusa

Una piccola barca con 18 tunisini ha raggiunto nella notte Lampedusa approdando autonomamente in una caletta della costa ovest dell'isola. Rintracciati dalle Forze dell'ordine sono adesso nell'hotspot

Sono 18 i tunisini che hanno raggiunto questa notte Lampedusa con un barchino da pesca. Il piccolo natante è stato ritrovato in mattinata a Cala Pisana, nella parte est dell’isola. I migranti sono stati radunati dalle Forze dell’ordine e condotti nella struttura hotspot di Contrada Imbriacola. Sul posto sono intervenuti gli agenti del Reparto Mobile della Polizia di Stato dopo una segnalazione ricevuta da un privato cittadino che aveva notato i nordafricani spostarsi in gruppo sull’isola. Gli agenti hanno perlustrato la zona rintracciando così tutti i migranti appena sbarcati. Che i tunisini non abbiano tentato approdo dalla parte ovest dell’isola, quella che si affaccia sulla Tunisia, ma sono invece arrivati fino al versante opposto, lascia pensare che anche in questo caso i migranti siano stati lasciati nelle vicinanze da una nave o da un peschereccio e che quindi hanno poi navigato per l’ultimo breve tratto di mare che li separava dalla falsa meta. Lampedusa è luogo di approdo errato per i tunisini che una volta identificati non potranno che tornare indietro con decreto di rimpatrio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*