Rhapsody imbarca 500 migranti a Lampedusa, 500 restano sull’isola

A Lampedusa oltre 500 persone sulla nave quarantena che a Porto Empedocle aveva imbarcato ieri 150 migranti trasferiti dalla maggiore delle Pelagie con la nave traghetto di linea. Nel centro di prima accoglienza rimangono altri cinquecento migranti malgrado i trasferimenti mediante pattugliatori

Nave Rhapsody di GNV a Lampedusa il 23 settembre 2020

di Mauro Buccarello

La nave “Rhapsody”, della compagnia di navigazione GNV, dopo lo sbarco a Porto Empedocle di circa 800 persone migranti che aveva a bordo dal’inizio del periodo di quarantena, ha raggiunto Lampedusa questa mattina ed intorno alle ore 13:00 ha iniziato ad imbarcare migranti che si trovavano nella sovraffollata struttura di prima accoglienza di contrada Imbriacola. A Lampedusa, ormeggiata allo scalo alternativo di Cala Pisana, ha imbarcato 507 persone che erano approdate nei giorni scorsi sull’isola. Tra le persone prese a bordo dalla nave quarantena anche 7 migranti risultati positivi al Covid-19 prima dell’imbarco.

Nel centro di prima accoglienza di Lampedusa rimangono 535 ospiti al termine delle operazioni di imbarco della Rhapsody. La recente ondata migratoria, in maggioranza dalla Tunisia ma anche con barche salpate dalla Libia, aveva portato il centro di prima accoglienza di contrada Imbriacola ad oltre 1250 presenze. I trasferimenti sono stati diversificati per alleggerire la strutture e tra navi della Guardia Costiera della Guardia di Finanza e navi traghetto di continuità territoriale erano stati trasferiti circa 500 migranti. Di questi, 150 erano arrivati a Porto Empedocle con la nave traghetto “Sansovino”, dove hanno trascorso la notte in attesa dell’imbarco su nave Rhapsody diretta a Lampedusa dopo lo sbarco delle persone che avevano esperito il periodo di isolamento di 14 giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*