Il ministro degli Interni libico a Roma ma non per l’Italia

Volo diretto dalla Libia per il ministro dell'Interno libico Fathi Bashagha atterrato ieri a Roma 48 ore dopo il rifiuto del suo capo di governo Fayez Al Serraj di dare seguito al concordato incontro con il premier Conte

Il ministro degli Interni della Libia Fathi Bashagha

Il ministro degli Interni del Governo di Accordo Nazionale (GNA) della Libia, Fathi Bashagha, è atterrato ieri a Roma con un volo diretto da Misurata. Il motivo della visita in Italia sarebbe un incontro con Donald Blome, ambasciatore degli Stati Uniti a Tunisi. La decisione di tenere l’incontro a Roma invece che in Tunisia, dopo che il presidente dello stesso Governo, Fayez Al Serraj ha rifiutato di recarsi al concordato incontro con il capo del Governo italiano Giuseppe Conte, risulta quantomeno curiosa. Donald Blome è il prezioso ponte con la Casa Bianca per la Libia di Serraj, ma la visita in Italia potrebbe essere anche motivo di un tentativo di riconciliazione con il governo italiano che martedì ha ricevuto il generale Khalifa Haftar per un lungo e – nei contenuti – riservato incontro. Circa tre ore di colloquio tra Giuseppe Conte ed il leader dell’Esrcito Nazionale Libico (LNA) che sta assediando Tripoli e che controlla ormai oltre l’80% della Libia. Ufficialmente non risultano incontri nella giornata di ieri tra il ministro degli Interni libico ed il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio o il ministro degli Interni Luciana Lamorgese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*