Nuovo rinvio in Commissione per il Bilancio dello Stato 2020

Sconvocata per due giorni di fila la Quinta Commissione permanente Bilancio che avrebbe dovuto discutere il documento presentato il 2 novembre dal ministro di Economia e Finanze Roberto Gualtieri

Oggi in Quinta Commissione permanete Bilancio del Senato della Repubblica i senatori di commissione avrebbero dovuto continuare i lavori con la discussione per l’approvazione dell’esercizio finanziario 2020 dello Stato. Il documento è stato presentato il 2 novembre 2019 per iniziativa del neoministro Roberto Gualtieri, responsabile del dicastero di Economia e Finanze nel Governo Conte bis. Relatori di commissione sono i senatori Rossella Accoto (M5S) e Dario Stefano (PD). La Quinta Commissione aveva avviato la discussione il 4 dicembre ed avrebbero dovuto procedere fino a chiusura lavori, ma sia ieri che oggi la prevista riunione di Commissione è stata sconvocata. Non sono previsti lavori d’aula e l’unica attività in Commissione del Senato all’ordine del giorno è la nona seduta per l’analisi delle procedure di gestione dei beni confiscati e sequestrati alla mafia.

Continua a tenere banco invece la discussione sul MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) che però non si tiene attualmente nelle sedi istituzionali ma sui social e sui media. La discussione sul MES ha infatti monopolizzato il dibattito nazionale con i feroci attacchi dei partiti che ne hanno contestato l’attuazione. Un dibattito però surreale ed a tratti grottesco che vede tra i primari detrattori la Lega, che era al Governo quando in sede europea è stato concordato l’aggiornamento al Trattato sulla stabilità economica europea che il MES rappresenta, ed il Movimento 5 Stelle che era al Governo all’epoca dei fatti e lo è tutt’ora. Alle 17 ci saranno invece le dichiarazioni di voto, alla Camera dei deputati sulla conversione in legge del decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124, recante disposizioni urgenti in materia fiscale. Ieri, con 310 voti a favore e 199 contrari, la Camera ha votato la fiducia posta dal Governo sull’approvazione, senza emendamenti ed articoli aggiuntivi, dell’articolo unico del provvedimento, nel testo predisposto dalla Commissione a seguito del rinvio deliberato dall’Assemblea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*