Pronta la quarta edizione di Lampedus’Amore

Tre serate di eventi, performance musicali e teatrali, momenti di sport e di riflessione sui temi dell’accoglienza, della multiculturalità e della solidarietà, per la quarta edizione del “Lampedus’amore – Premio giornalistico internazionale Cristiana Matano” che sarà presentato lunedì a Palermo

In copertina: la giornalista Cristiana Matano durante un soggiorno nella sua amata Lampedusa

Cristiana Matano, affermata e stimata giornalista, ha lasciato prematuramente la famiglia, gli amici ed i colleghi. Tra i suoi grandi amori Cristiana aveva anche Lampedusa, l’isola sulla quale correva ogni volta che ne aveva l’opportunità. Sull’isola ha espresso il desiderio di riposare in pace. Dal dolore della sua famiglia e dei suoi cari è nata una manifestazione con un premio giornalistico internazionale a lei dedicato. Lampedus’amore, titolo che per sempre ricorderà quell’amore che la giornalista provava per l’isola, è giunto alla sua quarta edizione ed alle 11 di lunedì 17 giugno, presso la Sala Onu del Teatro Massimo di Palermo, sarà presentato il programma della manifestazione che si svolgerà a Lampedusa dal 6 all’8 luglio. La serata conclusiva, quella di lunedì 8 luglio, è l’anniversario della prematura scomparsa della giornalista.

All’incontro di presentazione dell’edizione 2019 di “Lampedus’amore – Premio giornalistico internazionale Cristiana Matano”, moderato da Elvira Terranova, giornalista dell’agenzia di stampa AdnKronos e amica di sempre di Cristiana, interverranno: il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il soprintendente del Teatro Francesco Giambrone, il presidente dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia, Giulio Francese, il segretario regionale di Assostampa, Roberto Ginex, e il presidente della giuria del Premio, Riccardo Arena. Il programma, come ogni anno dalla sua prima edizione, alterna performance musicali e teatrali a momenti di sport e di riflessione sui temi dell’accoglienza, della multiculturalità e della solidarietà che verranno illustrati dal presidente dell’associazione onlus “OcchiBlu” Filippo Mulè, alla presenza di alcuni ospiti che animeranno le serate di Lampedusa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*