Migranti, mercantile dirige su Malta. Salvini: “Sono pirati, non naufraghi”

Lo annuncia Salvini su Twitter: i migranti, salvati da un mercantile, si sarebbero rifiutati di fare ritorno in Libia. Motovedetta libica soccorre 120 migranti naufragati in acque SAR libiche e fa rientro a Tripoli

“C’è in corso un’ipotesi di dirottamento di un mercantile che stava arrivando in Libia dopo aver soccorso migranti e che invece ora sta dirigendosi a nord, verso Malta o Lampedusa. Non siamo più ai soccorsi, sarebbe il primo atto di pirateria in alto mare, con migranti che hanno dirottato il mercantile che era arrivato a 6 miglia dalla costa libica. Sappiano che l’Italia la vedranno col cannocchiale “. Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini, parlando al Viminale.

Il mercantile Elhiblu I con un gruppo di migranti a bordo avrebbe effettuato un cambio di rotta repentino, spiegano fonti del Viminale, dopo che la motonave era arrivata fino a 6 miglia dall’ingresso del porto di Tripoli. “Non sono naufraghi ma pirati”, dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Sempre in mattinata una motovedetta libica aveva intercettato e salvato 120 migranti naufragati in acque SAR libiche e sta rientrando a Tripoli.

Agenzia DIRE

www.dire.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*