Scritta “BR” sulla lapide di Aldo Moro: scoperto il responsabile

Individuato grazie all’esame delle videoregistrazioni delle vie d’accesso ed uscita da via Vani incrociate con celle telefoniche ed altre indagini di natura informatica. L’uomo risulta estraneo ad ambienti eversivi

Nella mattinata di ieri i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma di via In Selci hanno eseguito il decreto di perquisizione personale e locale, con contestuale informazione di garanzia, emesso dalla Procura di Roma, nei confronti del soggetto ritenuto responsabile del reato di deturpamento e imbrattamento di cose altrui, in relazione alla scritta ‘B.R.’, impressa con vernice spray il 22 marzo 2018, a Roma, sul monumento dedicato ai ‘Martiri di Via Fani’. I Carabinieri del Nucleo Investigativo, coordinati dalla Procura di Roma, sono arrivati ad individuare l’autore del delitto grazie ad una complessa attività investigativa che si è sviluppata attraverso la visione delle telecamere posizionate lungo le vie di accesso/fuga a via Fani, accertamenti di natura informatica, analisi di dati di traffico telefonico e di diversi profili presenti su vari social network. Il soggetto denunciato è un romano, 47enne, incensurato, autista Ncc, che non sembra avere, al momento, alcun collegamento con ambienti di area eversiva. Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti i capi di abbigliamento e la bomboletta di vernice spray utilizzati. I Carabinieri hanno inoltre trovato nell’abitazione dell’uomo un proiettile calibro 9×21 e una decina di bossoli di vario calibro abusivamente detenuti.

Agenzia DIRE
www.dire.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*