Siria, esplodono base militare e aeroporto di Hama

Cinque violente esplosioni nella regione centrale della Siria. Teatro delle esplosioni una base militare e l’aeroporto di Hama. Incerte le cause e non confermate le vittime che fonti locali dichiarano tra i militari

In copertina: Fotogramma del video che mostra la colonna di fumo dell'esplosione che ha colpito l'aeroporto di Hama

Una base militare nella regione centrale della Siria, vicino la città di Hama, tra Damasco e Aleppo, è stata teatro di violente esplosioni. La notizia è stata data in prima battuta dalla Tv di Stato siriana, ma successivamente anche agenzie di stampa internazionali ne hanno dato conferma. La base militare è stata colpita da quattro violente esplosioni, secondo fonti locali. Successivamente, all’interno dell’aeroporto di Hama, pare essersi verificata una ulteriore forte esplosione. Non è ancora del tutto chiara l’origine delle esplosioni. Le ipotesi di attacco aereo al momento verrebbero smentite dall’agenzia di stampa russa RIA Novosti.

Mousa Alomar – Giornalista siriano

Secondo una fonte dell’agenzia di stampa russa nei servizi di sicurezza siriani, le esplosioni sarebbero state causate da un incendio sviluppatosi per cause non definite in un deposito di munizioni. Altre fonti, ed altre agenzie, asseriscono che le esplosioni avrebbero causato diverse vittime, ma al momento nessuna fonte ufficiale conferma le morti. Un giornalista siriano, Mousa Alomar, ha twittato un video del luogo in cui si sono verificate le esplosioni ed in cui si vede la lunga colonna di fumo che si alza in cielo dopo i boati.

Secondo Alomar, la base militare è stata colpita da un raid aereo e nel bombardamento sarebbero stati distrutti dei missili mentre l’aeroporto di Hama è stato colpito da una milizia iraniana che dopo le esplosioni ne ha preso il controllo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*