Il contratto di Governo è pronto, ora il nome del premier

Oltre quaranta pagine da cui sarebbero saltate la parte relativa all’uscita dall’euro ed il referendum consultivo sulla valuta. Secondo fonti interne al M5S adesso mancherebbe solo il nome del premier

“Il lavoro sul contratto è finito”. Lo si apprende da fonti M5S, che parlano di un documento di oltre 40 pagine. Ora, spiegano le stesse fonti, l’ultima parola spetta a Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Non c’è alcuna conferma che i due si stiano già incontrando ma “la trattativa potrebbe andare avanti a oltranza finché non si trova il nome del premier”. Nel contratto messo a punto da Cinque Stelle e Lega, spiegano fonti pentastellate, non c’è più la parte relativa all’uscita dall’euro e non sarebbe previsto nemmeno il referendum sulla moneta.

Agenzia DIRE
www.dire.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*