Tweet per errore: condannato a tre anni

Il direttore del quotidiano digitale turco Cumhuriyet aveva lanciato un tweet ritirato dopo 55 secondi ma è stato comunque accusato di propaganda terroristica e condannati a tre anni di detenzione

Un tribunale di Istanbul ha condannato a 3 anni e 1 mese di prigione per ‘propaganda terroristica’ Oguz Guven, direttore del sito web di Cumhuriyet, il quotidiano di opposizione laica al presidente Recep Tayyip Erdogan, diventato uno dei simboli delle minacce alla libertà di stampa in Turchia”. Ne ha dato notizia ieri l’Ansa spiegando che “Il giornalista era sotto processo per la pubblicazione sull’account Twitter di Cumhuriyet di un post sulla morte sospetta – avvenuta in un incidente d’auto – del magistrato Mustafa Alper, che avviò la prima indagine contro la presunta rete golpista di Fethullah Gulen dopo il fallito putsch del 2016”. Oguz Guven era stato incarcerato per un tweet apparso sul suo profilo e rimasto on line per appena 55 secondi. Il fatto che la breve apparizione subito rimossa sia stata giustificata dal direttore di Cumhuriyet come un errore non gli aveva risparmiato 32 giorni di detenzione prima del giudizio che lo condannerebbe adesso a tre anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*