Caccia al traffico di gasolio: sequestrati altri 11.000 litri

Due autocisterne contenenti gasolio di diverso tipo sono state sequestrate dalle Fiamme Gialle di Napoli nel corso di un controllo su un movimento sospetto di mezzi che al controllo risultavano privi di documenti

Continua la caccia al carburante di contrabbando sul territorio nazionale. L’ultimo colpo è stato messo a segno dalla Guardia di Finanza di Napoli con il sequestro di due autocisterne contenenti complessivamente oltre 11 mila litri di gasolio. Le Fiamme Gialle hanno provveduto al sequestro dei due mezzi di proprietà di una impresa di trasporti di Sant’Anastasia, in provincia di Napoli. L’operazione è stata resa possibile dall’attenzione dei militari che hanno notato le due autocisterne in un’area sospetta distante da zone di fornitura o approvvigionamento di carburante nonché da rimesse di autotrasporti. Colti in flagranza di attività irregolare, e con il movimento di gasolio privo di debita documentazione, venivano sequestrate le due autocisterne, le due pompe utilizzate per il travaso, gli 11.100 litri di gasolio di cui una parte di tipo agricolo e l’altra per autotrazione e veniva infine denunciato un soggetto ritenuto in prima analisi responsabile del traffico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*