Se anche i naufragi diventano “fantasma”

Barche naufragate e persone scomparse tra mercoledì e giovedì nelle vicinanze di Pantelleria e al largo della Tunisia del sud vicino alle acque territoriali della Libia

Un naufragio pare essere avvenuto la sera di mercoledì 30 agosto nelle vicinanze di Pantelleria. Una barca, con imprecisato numero di persone a bordo sarebbe scomparsa dalle parti dell’isola siciliana e le ricerche riguardano adesso un’area con un raggio di circa 50 miglia nautiche. Per la circostanza sono state invitate tutte le navi in transito nell’area interessata a comunicare ogni possibile traccia del naufragio alla Guardia Costiera.
Giovedì un naufragio sarebbe avvenuto nelle acque antistanti Ben Guardane, a sud di Zarzis, in Tunisia. Secondo la Mezza Luna Rossa, un superstite sarebbe riuscito a nuotare fino al primo lembo di terra della cittadina e raccontare che erano in 120 sulla barca naufragata. Il testimone sarebbe l’unico superstite. Ben Guardane è la cittadina più a sud e vicina al confine con la Libia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*