Turchia colpita da forte terremoto, due vittime

Due vittime e decine di feriti per il terremoto di magnitudo 6.7 che ha colpito la Turchia questa notte. Uno tzunami inonda le città rivierasche. A Kos crolla il minareto e parte della moschea.

Un violento terremoto di magnitudo 6.7 gradi ha colpito la Turchia appena dopo la mezzanotte italiana. All’una e trentuno, ora locale della regione turca, un sisma della durata di tre minuti e sedici secondi si è sprigionato in mare davanti la costa di Bodrum, località turistica che si affaccia sulla vastità di isole turche greche. Il sisma ha colpito una vasta area della parte ovest della Turchia e ha causato uno tzunami che ha travolto tutte le località rivierasche. I media locali hanno annunciato già questa notte due morti e decine di feriti. L’epicentro a circa dieci chilometri dalla città di Bodrum con una profondità dieci chilometri. Hanno subito forti danni anche gli edifici e la moschea di Kos è parzialmente crollata. A Marmaris, altra località turistica costiera, si sono allagati gli hotel in riva al mare. In fuga, in piena notte, la popolazione residente e migliaia di turisti prevalentemente britannici. Il sisma è stato sensibilmente avvertito anche a Creta e Rodi.
L’area colpita dal sisma con il suo epicentro a breve distanza da Bodrum

Minareto crollato di Kos (Foto pubblicata su social da un turista)
Un hotel allagato dell’onda anomala (Foto pubblicata su social da un turista)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*