Ripartono le barche dalla Libia, circa 1.500 migranti sono già in mare su 13 natanti

Tredici natanti carichi di migranti nella sola mattinata avvistati dal dispositivo di soccorso. I trafficanti si erano fermati dopo l'ondata record di fine giugno

Ripartono le barche cariche di migranti dopo la sosta che si è verificata in concomitanza alle iniziative politiche italiane in vista del Consiglio Ue di Tallin. Da ieri sera sono già tredici le barche segnalate al largo della costa della Libia. Tredici sono soltanto le operazioni di soccorso di oggi. L’ultima ondata organizzata dai trafficanti in territorio libico risaliva alla fine dello scorso mese e si era conclusa con circa 12.500 migranti affidati al mare. Le barche cariche di migranti segnalate avvistate nelle ultime 24 ore contano circa 1.500 migranti. La prevalenza dei natanti è composta da gommoni, ma la flottiglia pare non si fermerà al primo giorno ed a questo tipo di imbarcazione.

In area Sar ci sono le navi dell’operazione Triton e sette navi delle delle Ong visibili mediante Ais. Alla flotta di navi da soccorso Non governative si è aggiunta la Minden, battente bandiera tedesca. La Sea Eye sta operando dritto a nord di Zuwarah mentre a nord-ovest di Tripoli, in area “Sar 2” sta navigando la Aquarius. Cinque sono le navi a nord di Sabrata: La nuova aggiunta Minden, la Iuventa, Open Arms, Vos Prudence e Vos Hestia. Le ultime due, appartenenti rispettivamente alle Ong Medici Senza Frontiere e Save the Children, pare anche abbiano di poco sconfinato le acque territoriali libiche.

La situazione alle 11:20 di questa mattina secondo Marine Traffic

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*