Trema la terra in Puglia, 3.4 gradi a Vico del Gargano

Due scosse questa mattina in Puglia dopo la sequenza sismica della regione terremotata prossima al Gran Sasso. Forti scosse a Norcia e Monte Cavallo hanno preceduto quelle in provincia di Foggia

Una forte scossa di terremoto ha colpito poco prima dell’alba la Puglia. Il sisma, di magnitudo 3.4 della scala Richter, è stato registrato alle 05:16 di questa mattina con epicentro a sette chilometri sud di Vico del Gargano in provincia di Foggia. La scossa ha avuto breve durata e non ha potuto causare danni rilevanti. Cinque ore più tardi una breve scossa di assestamento di magnitudo inferiore, 2.5 gradi, è stata registrata nella stessa area. In questo caso l’epicentro è stato localizzato a cinque chilometri sud-est di Carpino. Entrambi i movimenti tellurici hanno avuto una profondità di rilascio energia a circa 28 chilometri di profondità. Potrebbero essere conseguenza naturale della sequenza sismica che ha colpito nel corso del fine settimana Monte Cavallo, in provincia di Macerata, e Norcia in provincia di Perugia. L’ultima scossa di sensibile entità registrata è quella di Norcia di questa notte: 3.2 gradi di magnitudo alle 00:40 di questa notte. Entrambe le località di epicentro sismico; Norcia e Monte Cavallo, rientrano nell’area sismica che ha sconvolto la regione del Gran Sasso dal 2009 ad oggi. La più forte degli ultimi due giorni è stata registrata a Monte Cavallo sabato mattina ed era pari a 3.5 gradi di magnitudo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*