Linosa, sbarcano in dieci ma si suppone nave madre

Hanno raggiunto l'isola eludendo i controlli italiani e tunisini ma verranno rimpatriati. La barca con cui sono arrivati forse è stata portata sotto costa da un peschereccio

Nella giornata di ieri un piccolo barchino in legno con a bordo dieci tunisini è approdato a Linosa. Intervenute le autorità presenti sull’isola hanno avvisato la capitaneria di Porto di Lampedusa che ha inviato un guardacoste d’altura per prelevare gli immigrati da trasferire al centro di accoglienza di Lampedusa. Dopo le foto segnalazioni e gli interrogatori di rito, ed ottenuto il riscontro sulla nazionalità, per i dieci migranti verrà predisposto l’immediato rimpatrio in Tunisia.
Ha destato sospetto, però, che un barchino di appena quattro metri e mezzo abbia potuto raggiungere l’isola di Linosa. L’ipotesi più accreditata é che la piccola barca in legno sia stata lasciata vicino le coste dell’isola pelagica da una barca piu’ grande, forse un peschereccio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*