Sesto sbarco a Lampedusa, tra i migranti tunisini un nucleo familiare

Una barchetta in legno con 22 migranti a bordo ha raggiunto le acque di Lampedusa dove è stata fermata dalla Guardia di Finanza e dalla Guardia Costiera per un trasbordo. In barca anche una famiglia tunisina

SAR CP311 con 22 migranti al molo Favarolo il 1 luglio 2020

di Mauro Buccarello

La giornata dell’isola è iniziata presto sulla conta delle persone migranti che dalla vicina Tunisia continuano ad attraversare il mare per raggiungere la costa europea che le Pelagie rappresentano. Dopo i due sbarchi rintracciati a terra questa notte, due sbarchi autonomi questa mattina e uno sbarco assistito dalla Guardia Costiera ancora prima del cosiddetto orario d’ufficio, a Lampedusa sono stati intercettati e condotti a terra da una motovedetta SAR classe 300 altri 22 migranti nordafricani. A bordo del barchino in legno anche un nucleo familiare con marito, moglie e tre figli. Di questi giovanissimi migranti in cerca di miglior fortuna, uno è appena un bimbo e due sono femminucce di età compresa tra i cinque ed i dieci anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*