Undici tunisini e un gatto, nuovo sbarco a Lampedusa

Nuovo sbarco di migranti a Lampedusa nel pomeriggio. Un barchino di persone migranti tunisine è approdato a Lampedusa portando con se un gattino che adesso si trova provvisoriamente all'hotspot

Il gattino sbarcato a Lampedusa il pomeriggio del 3 giugno 2020

Sono arrivati a Lampedusa in 12, ma uno è un migrante particolare. A bordo del barchino tunisino approdato a Lampedusa nel primo pomeriggio c’era infatti un micio. I migranti sono stati presi in custodia dalle forze dell’ordine insieme al gatto, cui adesso spetta una speciale quarantena dovuta alle leggi internazionali sull’importazione di animali non controllati. Non è il primo caso, a Lampedusa, di animali a bordo delle barche dei migranti. Già in passato erano sbarcati gatti, affidati ad una persona dell’isola fino al momento in cui la proprietaria li ha finalmente ripresi con se. Eccezionale, nella storia degli sbarchi a Lampedusa, l’arrivo di una barca con a bordo una pecora che la famiglia del migrante aveva donato come “patrimonio” da portare nel suo viaggio in Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*