Lampedusa, piccolo sbarco di una famiglia tunisina

Un nucleo familiare tunisino composto dai genitori e quattro figli approda a Lampedusa la mattina di sabato 23 maggio. In sei su una piccola barca partita dalla Tunisia cercano miglior fortuna in Italia

(Foto d'archivio)

Un nucleo familiare di nazionalità tunisina è arrivato in autonomia vicino Lampedusa per poi sbarcare al molo militarizzato Favarolo sotto il controllo di una operazione della Guardia di Finanza. A bordo di un barchino salpato dalla Tunisia viaggiavano 6 persone, la coppia di genitori e quattro figli. Del nucleo familiare fanno parte quattro adulti – i genitori, un figlio ed una figlia – e due figli, un maschio ed una femmina entrambi minorenni. Ieri l’isola era stata decongestionata dopo un periodo di saturazione di ogni struttura utile all’accoglienza, inclusa la Casa della Fraternità della Parrocchia di Lampedusa. A portar via dall’isola tutti i migranti, quasi 250, sono state la nave traghetto Cossyra, la nave da quarantena Moby Zazà, un pattugliatore della Guardia di Finanza ed una motovedetta della Guardia Costiera. Attualmente sull’isola sono presenti soltanto la donna camerunense evacuata dalla barca fantasma maltese ed il nucleo familiare tunisino appena sbarcato – poco dopo le 10:00 di oggi – al molo Favarolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*