Lampedusa, 3 arresti tra i tunisini sbarcati nei giorni scorsi

Identificati dalla Polizia nel centro di prima accoglienza dell’isola, i tre migranti sono risultati già espulsi dall’Italia dopo i rispettivi fermi risalenti al 2017, a gennaio ed a luglio dell’anno in corso

Hotspot di Contrada Imbriacole, Lampedusa

Sono stati identificati e riconosciuti come soggetti già entrati clandestinamente nel territorio italiano i tre migranti tunisini che la Polizia ha provveduto ad arrestare a Lampedusa. Provvedimenti eseguiti dalla Squadra Mobile coordinata dalla Procura di Agrigento che riguardano un tunisino rientrato in Italia prima dei tre anni dal decreto di espulsione emesso nel 2017 e due che in Italia erano sbarcati a gennaio ed a luglio di quest’anno. Il riconoscimento eseguito nell’hotspot dell’isola dalla Polizia, mediante la fotosegnalazione ed il rilevamento delle impronte digitali eseguiti dal reparto di Polizia Scientifica, ha condotto alla convalida di arresto da parte della Procura che ha anche dato nullaosta alla nuova espulsione. Da inizio 2019 sono 19 i migranti riconosciuti dalla Squadra Mobile di Agrigento quali recidivi dell’ingresso illegale in Italia, quindi arrestati ed infine destinatari di nuovo decreto di espulsione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*