Tolta anche a Sandro Ruotolo la scorta

Il capitano Ultimo era rimasto senza scorta, poi riassegnata. Antonio Ingroia rimasto senza scorta e respinto ricorso per la riassegnazione. Sandro Ruotolo è un giornalista “antimafia” gravemente minacciato dalla criminalità organizzata. Morra (M5S): "Si devono proteggere i giornalisti esposti. Sandro è uno di questi"

“Ho sentito poco fa Sandro Ruotolo. Inutile dire che ha tutta la mia stima ed apprezzamento per il suo lavoro di giornalista impegnato da decenni contro le mafie. Per il suo impegno è stato minacciato, perché sta sul campo e racconta il reale, senza giri di parole. Si devono proteggere i giornalisti esposti. Sandro è uno di questi. Nel rispetto del lavoro delle istituzioni preposte, io sto con Sandro”. Lo dice il presidente della commissione antimafia Nicola Morra, dopo aver appreso la notizia della revoca della scorta al giornalista antimafia. “Hanno tolto la scorta a Sandro Ruotolo, giornalista da sempre impegnato in inchieste sulle mafie. E anche il giornalista che si è occupato della “Bestia”, il dispositivo propagandistico del ministro dell’interno. Casualità? Lo chiederò in parlamento”. Così l’ex ministro dell’Interno Andrea Orlando su Twitter.

Agenzia DIRE

www.dire.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*