Il DL Sicurezza diventa legge ma tra i banchi del M5S è gelo

Il via libera definitivo con 396 voti a favore 396 e 99 contrari. Il PD ha indossato maschere bianche per protestare contro il decreto. Nessun Cinque Stelle ha applaudito al voto che ha approvato il DL

La Camera ha convertito in legge il decreto sicurezza. Il via libera definitivo con 396 voti a favore 396 e 99 contrari. Nessun Cinque Stelle ha applaudito al voto della Camera che ha approvato in via definitiva il decreto. “Un provvedimento criminogeno che crea insicurezza e clandestinità, trasformando i migranti in fantasmi”, dice il deputato Filippo Sensi, chiarendo il significato della maschera. “Indossiamo queste maschere per tutti coloro che chiamate clandestini, per i migranti invisibili senza volto, per quei morti in mare che non possono essere dimenticati, per i loro diritti che non vanno calpestati”, aggiunge la deputata Enza Bruno Bossio.

Sul decreto esprime preoccupazione anche il Garante delle persone private della libertà della Regione Lazio, Stefano Anastasia: “Siamo molto preoccupati per l’applicazione del decreto Salvini perché produce un’area sempre più vasta di irregolarità, di privazione della libertà, sottraendo al circuito della protezione umanitaria un numero di persone che domani sarà alla mercé di una politica che vuole segregarli se non espellerli”.

Agenzia DIRE
www.dire.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*