DL Sicurezza, oggi le dichiarazioni di voto alla Camera dopo fiducia posta dal Governo

Le dichiarazioni di voto sulla fiducia al “Decreto Legge Sicurezza” oggi dalle 15:45. Le votazioni per appello nominale dalle 17:10. Ieri presidio a Roma per chiedere di rivedere il Decreto aprendo al confronto

In copertina: Presidio per chiedere al Governo la revisione al DL Sicurezza
Riccardo Fraccaro in aula

Il Governo ha posto la questione di fiducia sul “DL Sicurezza” in discussione alla Camera. Lo ha annunciato all’aula il ministro per i rapporti con il parlamento Riccardo Fraccaro. Le dichiarazioni di voto sulla fiducia al DL Sicurezza saranno oggi, dalle 15:45. Le votazioni per appello nominale dalle 17:10. È stato possibile presentare ordini del giorno fino alle 10 di questa mattina. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo. L’ora del voto finale dipenderà da quanti ordini del giorno saranno stati presentati e da quante dichiarazioni di voto saranno state fatte, in ipotesi per 10 minuti a deputato. Il voto finale, se le opposizioni sceglieranno di fare ostruzionismo potrebbe slittare a mercoledì.

Per chiedere al Parlamento e al Governo di fermarsi e rivedere il Decreto Sicurezza, aprendosi al confronto e al dibattito, Libera, Anpi, Acli, Arci, Avviso Pubblico, Legambiente, Cgil, Cisl, Uil, LINK Coordinamento Universitario, Unione degli Studenti e Rete della Conoscenza hanno promosso ieri pomeriggio un presidio pubblico in Piazza Santi Apostoli.

Agenzia DIRE
www.dire.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*