Valentina Nappi da Bologna racconta “Le ragazze del porno”

La pornostar internazionale si racconta insieme alla regista con cui ha realizzato due film per mettere al centro la propria personalità in quanto donna invece che oggetto di scena per film dedicati agli uomini

In copertina: Valentina Nappi, pornostar di fama internazionale questa sera a Bologna per un evento culturale

di Sara Forni

Un fotogramma di Valentina Nappi in “Queen Kong”

Valentina Nappi arriva a Bologna per celebrare la sessualità femminile e sdoganare il senso di vergogna. “Le ragazze del porno” sarà una serata dedicata al mondo dell’hard visto dalle donne, in programma in anteprima questa sera, martedì 29 maggio, dalle 19.30 al Kinodromo, l’hub del cinema indipendente di Bologna. A raccontarlo e a discuterne ci saranno la regista Monica Stambrini, fondatrice del progetto “Le ragazze del porno” e Valentina Nappi, insieme a Silvia Macioce del Fish&Chips Film Festival di Torino, Festival Internazionale del Cinema Erotico. A seguire, alle 21.15, al Cinema Europa verrà proiettato Queen Kong, primo corto di Stambrini con protagonista Nappi. A seguire il mediometraggio “ISVN, Io sono Valentina Nappi”, seconda opera frutto della collaborazione tra la pornostar e la regista Monica Stambrini.

“L’industria del porno non è un mondo per donne. Uomini sono i registi e maschile è l’immaginario rappresentato, le donne sono per lo più degli oggetti funzionali al loro piacere e ai loro desideri”, spiegano. Per questo le due pellicole sono molto importanti per Nappi, perchè “al centro c’è la sua personalità, il suo rapporto con il corpo, con il sesso e con i legami affettivi”. Per la pornostar “le pellicole rappresentano i primi passi di un progetto che mira a estendere e raffinare il linguaggio pornografico; riportare il porno nelle sale cinematografiche”.
“Non si tratta di punti d’arrivo, ma di punti di partenza. Spunti creativi che si spera ispirino idee fresche che anticipino e catalizzino trasformazioni progressive nella società”. L’ingresso in sala è vietato ai minori di 18 anni e dopo le proiezioni la serata continuerà al Loft per la sua serata conclusiva.

Un fotogramma del film “ISVN, Io Sono Valentina Nappi”
Sara Forni – Agenzia DIRE
www.dire.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*