Curriculum Conte taroccato? NY University: “Nessuna traccia di lui”

La NYU: “Potrebbe aver frequentato un programma di uno o due giorni per i quali la scuola non effettua registrazioni”. Michele Anzaldi: “Se confermato saremmo di fronte a caso gravissimo di taroccamento”

di Alfonso Raimo

Non una specializzazione alla New York University ma forse un corso di aggiornamento di uno o due giorni, per i quali l’Università americana non prende le registrazioni. Il caporedattore a Roma del New York Times Jason Horowitz passa al setaccio il curriculum vitae di Giuseppe Conte, il professore indicato da M55 e Lega come possibile incaricato della premiership. A proposito dell’esperienza di Conte alla New York University, “la portavoce Michelle Tsai, ha detto che ‘una persona con quel nome non compare nei nostri archivi né come studente, né come membro della facoltà”, ed aggiunge che potrebbe aver frequentato un programma di uno o due giorni per i quali la scuola non effettua registrazioni”.

Sul caso interviene il deputato del PD Michele Anzaldi: “Se fosse confermato quanto scrive il New York Times – dice il parlamentare dem – saremmo di fronte ad un caso gravissimo di taroccamento. Se gli studi di Conte alla NYU non ci sono mai stati, che garanzie ci sono sulle altre voci del suo curriculum? Iniziare con una bugia non è certamente il miglior viatico per chi è stato presentato al Capo dello Stato come possibile premier”. Michele Anzaldi aggiunge: “E pensare che il suo nome era già stato portato al Colle nella sceneggiata elettorale del fantagoverno presentato da Di Maio prima del voto, un fantagoverno ora scomparso definitivamente dai radar. Sarebbe bene che Conte e M5S chiarissero subito anche su conflitto d’interessi (essendo un avvocato amministrativo) e sul tetto stipendi (compreso il suo) per rispetto del Quirinale e degli italiani”.

Alfonso Raimo – Agenzia DIRE
www.dire.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*