Trema l’isola vulcanica di Linosa, scossa di 3.9 gradi al largo

Il terremoto si è verificato poco oltre le 12 miglia nautiche da Linosa e sembra non aver causato alcun danno. La scossa ha avuto epicentro corrispondente alla faglia sottomarina del Canale di Sicilia condivisa da Pantelleria, Linosa e l’isola-Stato di Malta

In copertina: Linosa, porticciolo dell'isola pelagica

Mappa grafica con epicentro terremoto al largo di Linosa
Un terremoto di magnitudo 3.9 gradi ha scosso l’isola vulcanica delle Pelagie, nel Canale di Sicilia. La scossa è stata avvertita sull’isola alle 14:21 odierne. Un sisma, con epicentro appena oltre le 12 miglia nautiche a nordest dell’isola, che ha spaventato qualche isolano ma che sembra non aver causato alcun danno sull’isola, stando alle prime informazioni ricevute. La profondità dell’ipocentro, come calcolato dalla Sala Sismica dell’Ingv, risulta parecchio superficiale con 9 chilometri di profondità. Il punto in cui è stata rilasciata l’energia tellurica corrisponde al costone sottomarino di una delle due faglie che si diramano a forcella dalla faglia che parte dall’altra isola vulcanica siciliana di Pantelleria. Pochi minuti dopo, un terremoto di 3.4 gradi ha colpito la città ormai scomparsa di Amatrice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*