Alla scoperta della “casamatta” di Isola delle Femmine

Visita guidata della “casamatta” di Isola delle Femmine con i ricercatori storici di Palermo Pillbox Finders. Mostra di cimeli, divise d’epoca ed equipaggiamenti, relativi all’ultima guerra

In copertina: Bunker costiero di Isola delle Femmine

La postazione costiera monoarma, meglio conosciuta con l’acronimo PCM, fu edificata negli anni ‘40 del secolo scorso e faceva parte della cintura difensiva della città di Palermo. Questa veniva utilizzata dai soldati della 208^ Divisione Costiera che avevano consegna di presidio del tratto di costa. L’armamento era costituito da una mitragliatrice Breda calibro 8mm e aveva lo scopo di bloccare o rallentare eventuali invasori. Oltre questa, altre due postazioni si trovano nel territorio comunale di Isola delle Femmine: una sulla scogliera di Punta della Catena e un’altra nell’ex base Nato. Nell’ambito degli eventi socio-culturali per la “Settimana delle Culture 2018”, l’Associazione BCsicilia di Isola delle Femmine e i ricercatori storici di Palermo Pillbox Finders, con il patrocino del Comune, apriranno al pubblico la postazione militare della Seconda Guerra Mondiale. L’appuntamento è quindi per domenica 13 maggio 2018 dalle 10,00 alle 19,00 sul Lungomare dei Saraceni ad Isola delle Femmine.

Questa domenica sarà pertanto possibile visitare l’interno della casamatta chiusa da anni, mentre all’esterno sarà presente una mostra di cimeli, divise d’epoca ed equipaggiamenti, relativi all’ultima guerra, messi a disposizione da Agata Sandrone, presidente di BCsicilia Isola delle Femmine, dal ricercatore storico Michelangelo Marino e dal Luogotenente Benedetto Salvino. Gli oggetti saranno illustrati ai visitatori da Giancarlo Equizzi. L’evento sarà aperto con una cerimonia militare nel cimitero del paese, dove una rappresentanza di diverse Associazioni d’Arma deporranno una corona al monumento dei caduti delle due guerre mondiali di Isola delle Femmine, alla presenza del Sindaco Stefano Bologna, mentre il maestro Joe Vitale con la tromba suonerà l’inno di Mameli e il Silenzio. Alla fine un corteo, a cui prenderanno parte le Associazioni d’arma, il Gruppo Scout ASCI, l’Associazione Guardia Costiera Ausiliara, la Protezione Civile e una rappresentanza dell’Istituto Comprensivo Francesco Riso, raggiungerà la vicina postazione militare per l’inaugurazione dell’evento e l’apertura delle visite guidate all’interno della casamatta dai ricercatori storici di Palermo Pillbox Finders. Nel corso della giornata ci sarà anche la passeggiata ciclistica della Pace con il Gruppo Ciclistico “Ciclabili Siciliane”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*