Contrasto al bullismo e al cyber bullismo: Caltanissetta e Enna laboratorio nazionale

Presso il Liceo Scientifico “A. Volta” di Caltanissetta, oggi 12 aprile inizierà il primo laboratorio sulla prevenzione dei comportamenti a rischio tra gli adolescenti. L’obiettivo del percorso è favorire la conoscenza delle strategie e delle azioni di prevenzione e contrasto del fenomeno del bullismo e del cyber bullismo

In copertina: un immagine mirata al contrasto del bullismo, della violenza e per la difesa dell'adolescenza

Gli uffici scolastici provinciali di Caltanissetta ed Enna, nel mese di gennaio dello scorso anno, hanno costituito l’Osservatorio provinciale sul bullismo e cyber bullismo. Il tavolo coordinato da Salvatore Benfante Picogna, è rappresentato da diverse Istituzioni pubbliche e private che a vario titolo lavorano sulla prevenzione del fenomeno del bullismo e del cyber bullismo. I componenti del tavolo sono la Prefettura di Caltanissetta, il Comune di Caltanissetta, la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Caltanissetta, il Tribunale per i minorenni di Caltanissetta, l’Ufficio Servizio Sociale per i Minorenni di Caltanissetta, il Comando provinciale dei Carabinieri, la Questura, la Guardia di Finanza di Caltanissetta, l’Istituto Penale per i Minorenni di Caltanissetta, la Camera Penale, il CEFPAS, l’ASP di Caltanissetta, il CeSVOP, l’Associazione Italiana Genitori, il Libero Consorzio, la Diocesi di Caltanissetta e la Diocesi di Piazza Armerina. Durante la fase iniziale, ogni ente ha presentato proposte progettuali per prevenire il fenomeno del bullismo e del cyber bullismo e ridurre le situazioni di rischio a tutela dei minori spesso vittime e autori di un fenomeno che è in costante aumento.

Presso il Liceo Scientifico “A. Volta” di Caltanissetta, oggi 12 aprile inizierà il primo laboratorio sulla prevenzione dei comportamenti a rischio tra gli adolescenti. L’obiettivo del percorso è favorire la conoscenza delle strategie e delle azioni di prevenzione e contrasto del fenomeno del bullismo e del cyber bullismo. L’attività formativa vedrà impegnati i ragazzi delle II classi e l’articolazione del percorso formativo prevede 4 sessioni laboratoriali programmate per il 12, il 14, il 24 aprile e il 3 maggio. Trenta i ragazzi che prenderanno parte ai laboratori: due gruppi da 15 ragazzi per ogni sessione. La gestione delle emozioni nella relazione, la gestione delle emozioni nel conflitto, la legge sul cyber bullismo n. 71 del 29 maggio 2017,  le dinamiche di gruppo nelle relazioni virtuali, l’uso consapevole dei media per la prevenzione del cyber bullismo, sono le tematiche che saranno affrontate dai formatori Cefpas nei laboratori didattici. I ragazzi saranno poi stimolati a confrontarsi con gli esperti attraverso delle esercitazioni di gruppo e delle attività di role playing.

Eleonora Indorato e Luigia Carbone

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*