USA dopo le espulsioni simmetriche russe: “Sempre peggio”

Dopo l’espulsione dei 150 diplomatici russi da Unione europea e Stati Uniti arriva l’annuncio di espulsioni “simmetriche” di altrettanti diplomatici stranieri in territorio russo. Per gli Stati Uniti però la Russia sbaglia

“Un ulteriore peggioramento nei rapporti Stati Uniti-Russia”: così in una nota la Casa Bianca, dopo l’annuncio di Mosca della decisione di espellere 150 diplomatici stranieri, non solo americani ma anche di altri Paesi della Nato e dell’Ue. Il ministro degli Esteri Sergej Lavrov aveva presentato ieri la scelta del Cremlino come “risposta simmetrica” alle espulsioni di diplomatici russi disposte la settimana scorsa. All’origine della crisi l’avvelenamento dell’ex spia Sergej Skripal in Gran Bretagna. Tra le contromisure di Mosca nei confronti degli Stati Uniti l’espulsione di 60 diplomatici e la chiusura del consolato americano di San Pietroburgo.

Vincenzo Giardina – Agenzia DIRE
www.dire.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*