Turchia, ritrovato il cadavere dell’italiano scomparso

Dal 14 marzo la famiglia non aveva avuto più notizie e il padre si era recato di persona a Istanbul per coadiuvare le ricerche del figlio. Segni di violenza sul corpo ritrovato del 33enne ritrovato a Sarayburnu

In copertina: Fotogramma del circuito di videosorveglianza nell'ultimo luogo certo in cui era stato Alessandro Fiori prima della scomparsa

Alessandro Fiori
È stato trovato a Istanbul il cadavere del manager Alessandro Fiori, 33 anni, giunto in Turchia il 12 marzo e poi scomparso. Lo hanno riferito oggi media locali, rilanciati in Italia anche dal programma Chi l’ha visto. Il corpo, con segni di violenza, è stato ritrovato a Sarayburnu, una zona centrale della città turca accanto al mare. Il padre del giovane avrebbe già effettuato il riconoscimento del cadavere. Originario di Soncino (Cremona), Fiori era partito per la Turchia dall’aeroporto della Malpensa. Dal 14 marzo la famiglia non aveva avuto più notizie e il padre, Eligio Fiori, si era recato di persona a Istanbul per coadiuvare le ricerche del figlio.

Agenzia DIRE
www.dire.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*