Corpi stranieri in terra madre, Lamansarda apre la sua finestra sul mondo

Esce oggi “Foreign Bodies”, l’album d’esordio dei “Lamansarda”. Pubblicato da “I Make Records”, è già disponibile in preorder e negli abituali store digitali

In copertina: I Lamansarda

di Roberto Greco

La copertina di “Foreign Bodies”, l’album d’esordio dei “Lamansarda”

Annunciato poco più di un mese fa, il debutto discografico dei Lamansarda, gruppo folk-rock napoletano, è da oggi finalmente disponibile. Antonio, Lorenza, Fabrizio e Alessandro. Sono loro i Lamansarda. Quattro amici, una passione e uno spazio. La mansarda esiste davvero. È il luogo in cui i fratelli Antonio e Lorenza Acconcio, iniziano a sognare di musica assieme agli amici Fabrizio D’Andrea e Alessandro Bocchetti. È l’estate del 2013. Lo spazio che li ospita li rappresenta. Una mansarda è uno spazio a doppio taglio, o trovi il tuo equilibrio o rischi di morire di claustrofobia. I quattro musicisti ce l’hanno fatta. Lontani dalle mode musicali del momento, prediligono la lirica e un tessuto musicale morbido, fatto di chitarre acustiche ed echi di mondi lontani, quelli degli album che ascoltavamo da giovani. Il riferimento culturale dei Lamansarda affonda nella tradizione del folk americano e mescola le sue tecniche tipiche con la cultura e sensibilità musicale della band, consapevole di vivere il presente.

 

Désiréè, Lake Sessions – Lamansarda – Official videoclip

Non è ancora disponibile l’atteso videoclip annunciato, estratto dal primo singolo dell’album Woody Woodpecker Theme. Dieci le tracce che compongono l’album pubblicato da I Make Records e già disponibile in preorder e negli abituali store digitali. Tra queste troviamo Désirée, brano già rilasciato dalla band un paio di anni fa. Il video è un viaggio poetico tra cielo, vento e suoni, realizzato da Oriana Lippa nelle terre che circondano il lago D’Averno, un lago vulcanico che si trova non lontano da Pozzuoli. Prossimo appuntamento, in attesa del videoclip, il tour, non ancora annunciato ma imminente.

Stay tuned

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*