L’attrazione fatale per l’Italia in una ricerca Enit-Ipsos

L’Agenzia Nazionale del Turismo ha commissionato all’Istituto demoscopico Ipsos una ricerca sulla percezione dell’Italia all’estero e il 37% della popolazione mondiale risulta che vorrebbe venirci in vacanza

L’Italia è la meta più desiderata al mondo: il 37% della popolazione sceglierebbe il nostro Paese per una vacanza “premio” all’estero (41% tra i ceti elevati), seguono Stati Uniti (32%) e Australia (31%).
Il Belpaese è al top per immagine associata a qualità della vita, creatività ed inventiva, superando Canada, Australia e Stati Uniti. Questo è quanto emerge dall’indagine “Be-Italy” commissionata da ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo – all’istituto di ricerca IPSOS, che ha indagato percezione ed immagine dell’Italia in 18 Paesi stranieri con una survey di 500 interviste online.

L’Italia è il terzo Paese più conosciuto al mondo (45% della popolazione mondiale, dopo Usa 49% e UK 47%) e, fra i mercati di origine, è la Germania a conoscerci di più (21%) e a produrre maggiori flussi (un terzo dei tedeschi è stato in Italia 3 o più volte). Il 29% della popolazione mondiale dichiara di avere pianificato un viaggio in Italia entro 5 anni (45% fra i ceti elevati). Il dato sale al 54% se si considerano i ceti elevati dei Paesi definiti “prospect” (Cina, Russia, Turchia, India, Brasile, Sud Africa, Nigeria, Marocco).

Una parte della ricerca condotta da Ipsos per Enit con la percezione dell’Italia da vicino e da lontano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*