Terremoto in Emilia Romagna di 3.7 gradi

L’epicentro a circa 35 chilometri da Forlì ed altrettanti da Cesena. La scossa alle 22:50 di ieri sera. Il terremoto non ha avuto repliche di rilievo nella stessa area colpita. Comune più vicino Santa Sofia

In copertina: La mappa mostra l'epicentro del terremoto di 3.7 gradi di magnitudo in provincia di Forlì-Cesena

Scossa isolata ma di media intensità ieri in provincia di Forlì-Cesena. Alle 22:50 un terremoto di magnitudo 3.7 gradi ha destato un po’ di allarmismo nei comuni di Santa Sofia, Bagno di Romagna, Galeata e Civitella di Romagna. Tutto entro il raggio di dieci chilometri dall’epicentro del sisma. L’ipocentro è stato invece calcolato a otto chilometri di profondità. Il terremoto è stato rilevato dalla Sala Sismica dell’Istituto di Geofisica e Vulcanologia, ma anche percepito dai comuni di Verghereto, Sarsina, Premilcuore, Rocca San Casciano e Portico e San Benedetto che si trovano entro i venti chilometri. Percepito, anche se non da tutta la popolazione, nelle vicine città di Cesena e Forlì. Non sono state rilevate successive scosse di rilievo nella stessa area.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*