Roberta Scacciaferro asso pigliatutto a Musicultura 2018

La palermitana Roberta Scacciaferro vince il “Premio della giuria” e del pubblico alle selezioni. Il suo “Figghiu”, un brano dedicato al sacrificio e ispirato a don Pino Puglisi, ha convinto tutti

(In copertina: Roberta Saccciaferro e i Radio Sud, i musicisti che l’accompagnano, Giacinto Gianfala, Roberto Cataldi e Accursio Venezia , davanti all’ingresso del Teatro della Filamonica a Macerata).

Roberta Scacciaferro
Ieri, domenica 18 febbraio, come annunciato nei giorni scorsi, la palermitana Roberta Scacciaferro, si è esibita sul prestigioso palco del Teatro della Filarmonica di Macerata durante le Audition di Musicultura 2018. Il riconoscimento del pubblico è stato immediato. Al termine della serata sono avvenute le premiazioni e l’artista palermitana si è aggiudicata il “Premio della giuria” e quello del pubblico alle selezioni. Accompagnata sul palco dai Radio Sud, la band formata da Giacinto Gianfala alla batteria, Roberto Cataldi alla chitarra e Accursio Venezia al basso, ha presentato il suo “Figghiu”, il canto straziante, ma consapevole, di una madre che vede il suo unico figlio immolarsi per il bene comune. Ispirata alla figura di don Pino Puglisi, uno dei martiri di questa straziata città, la canzone ha convinto tutti.

L’esibizione di Roberta Scacciaferro sul palco di Musicultura 2018 – Courtesy of Musicultura. 

Roberta scacciaferro e la sua band sul palco di Musicultura 2018
“Torniamo a casa felici, stanchi ma allo stesso tempo carichi. Mi permetto di parlare al plurale – dice Roberta raggiunta telefonicamente sulla via del ritorno a Palermo – perché i ragazzi, i musicicisti qui accanto a me, hanno vissuto le mie stesse identiche emozioni”. Ancora emozioni e senso di responsabilità, quello di cui Roberta ha bisogno e che le dà forza. “Sempre con un pizzico di motivazione in più. E speriamo – continua Roberta – che a ogni esperienza ci sia sempre, perché non si smette mai di crescere, e non vogliamo farlo”. Appuntamento con Roberta Scacciaferro e la sua musica ad Agrigento il 2 marzo, per la cerimonia di apertura della tradizionale festa agrigentina “Mandorlo in fiore”. Stay tuned.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*