SOS Mediterranee sabato a Palermo con il Premio Rosa Parks – VIDEO

Si tratta della seconda occasione programmata, dopo quella dello scorso sabato, per festeggiare la consegna del Premio Rosa Parks a SOS Mediterranee. Nave Aquarius si trova nel porto siciliano in cui ha sbarcato gli ultimi migranti soccorsi

La nave Aquarius di SOS Mediterranee e Medici Senza Frontiere fotografata da Isabelle Serro

Sabato 30 dicembre si terrà a Palermo il secondo appuntamento realizzato a sostegno di SOS Mediterranee. Dopo l’attracco ad Augusta per lo sbarco delle 373 persone strappate al “mare cimitero” in cui è stato trasformato il Mediterraneo, la ONG si concederà un momento di riflessione e di merito con una festa organizzata nella antica capitale del Mediterraneo. Si tratta della seconda occasione programmata, dopo quella dello scorso sabato, per festeggiare la consegna del Premio Rosa Parks a SOS Mediterranee. Gli eventi si verificano mentre l’equipaggio della nave di SOS Mediterranee, la Aquarius, è impegnato nella missione di soccorso nel Mediterraneo centrale. Attualmente nave Aquarius si trova ancora nel porto siciliano dove ha appunto sbarcato le ultime persone soccorse, in pieno inverno ed in condizioni meteo marine proibitive, nel Mediterraneo centrale al largo delle acque territoriali libiche. I migranti, tutti richiedenti asilo, erano stati soccorsi in due diverse operazioni coordinate dall’MRCC di Roma. Secondo quanto reso noto dalla Guardia Costiera, i profughi “si trovavano a bordo di un gommone e due barchini e sono stati tratti in salvo da un’unità inserita nel dispositivo Eunavformed e da un’unità di una Ong”. I migranti sono stati trasferiti in seguito a bordo dell’Aquarius che ha accolto 234 persone da una nave militare spagnola del dispositivo Eunavformed e altre 139 invece soccorse da un’altra ONG, la Proactiva Open Arms. In questa concomitanza di eventi e meriti avverrà la consegna morale del Premio Rosa Parks alla nave Aquarius, da parte di HRYO, Human Rights Youth Organization. “Un premio riconosciuto – spiega il presidente di HRYO, Marco Farina – ad una Nave che simboleggia un universo di persone e valori, dal semplice mozzo al responsabile comunicazione. Rappresenta un’ancora di salvezza nel cuore del Mediterraneo per migliaia di persone”.
Durante la serata ci sarà l’occasione per ascoltare i racconti di Maghweb, che presenta il suo docufilm “SOS Mediterranee si racconta”, realizzato in Colombia all’Encuentro Nacional de Periodismo Comunitario di Medellìn, dove ha raccolto commenti e impressioni rispetto alle missioni di salvataggio di SOS Mediterranee. La volontaria e attrice Floriana Cana leggerà alcune testimonianze raccolte a bordo della nave Aquarius.

Il documentario “SOS Mediterranee si racconta”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*