Libia, ucciso il sindaco di Misurata

Rapito al rientro dalla Turchia, crivellato di colpi ed abbandonato il corpo davanti una clinica privata. Mohammed Eshtawi si era recato in Turchia per affari insieme a funzionari pubblici e parlamentari

Mohammed Eshtawi
Nella Libia del dopo accordo di Skhirat e delle politiche internazionali del nuovo corso vengono uccisi anche i sindaci. È stato infatti assassinato Mohammed Eshtawi, sindaco di Misurata. Una esecuzione avvenuta a seguito di un rapimento, di non accertata matrice, appena dopo il rientro dalla Turchia. Mohammed Eshtawi si era recato nello Stato di Erdogan insieme ad una delegazione di funzionari di Misurata e parlamentari per una serie di incontri legati a nuovi possibili investimenti turchi in Libia. Secondo fonti locali il sindaco di Misurata è stato rapito ed il suo corpo è stato poi fatto ritrovare fuori da un ospedale. Ad ucciderlo sarebbero stati vari colpi d’arma da fuoco. Il rapimento era avvenuto domenica sera dopo il rientro dalla Turchia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*