Berlusconi sente il dovere di tornare in campo!

L’umorismo ed il motivo di riflessione del Social Delirium odierno è un po’ più sottile, ma non per questo meno drammaticamente comico del solito


Oggi è venerdì 17, per pura coincidenza, e per pura coincidenza oggi come allora si parla molto di Totò Riina. Oggi, come allora l’ex cavaliere sente “il dovere” di essere – non più “scendere” – in campo. Oggi però il motivo del suo lodevole sacrificio è un altro. Motivo che sembra ancora più grave, da come viene proposto, della mafia, della corruzione che con Mani pulite chiuse il sipario della “prima Repubblica” e di un ennesimo Governo con agenda dettata da qualcuno che non risiede in Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*