Terremoto al largo di Lampedusa: 3.3 gradi

La scossa è stata percepita chiaramente dalla popolazione di Lampedusa che si trovava a casa. Tra quanti ancora godevano della movida turistica per le vie del centro non molti si sono resi conto del sisma

Un terremoto ha buttato giù dal letto i lampedusani 30 minuti dopo la mezzanotte. La scossa è stata classificata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in 3.3 gradi della scala Richter. L’epicentro del sisma è stato localizzato a 13,3 chilometri sudest dal centro abitato di Lampedusa ad’una profondità di 15,8 chilometri. Una scossa sussultoria di 32 secondi sufficiente a far prendere un po’ di paura sull’isola ma non abbastanza da causare danni. La determinazione di magnitudo, profondità e tipologia del sisma è stata calcolata con estrema precisione e sicurezza grazie alla stazione di rilevamento dislocata sulla vicina isola di Linosa. Il terremoto è stato rilevato da 23 diverse stazioni ma il confronto è stato fatto tra le 12 più prossime ed attendibili, fra le quali quella dell’isola pelagica sita a breve distanza dall’epicentro. L’area da cui il sisma si è sprigionato risulta non nuova a scosse di terremoto secondo un riscontro con i dati INGV dal 1985 in poi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*