Voto di scambio politica-mafia, in arresto anche ex sindaco PD di Vittoria

Tra le misure cautelari disposte dal Gip anche il fratello dell'ex sindaco attualmente in carica consigliere comunale. In sei ai domiciliari per scambio elettorale politico-mafioso nel comune ragusano

Giuseppe Nicosia
I Finanzieri del Comando Provinciale di Catania, a conclusione di un’indagine coordinata dalla Procura Distrettuale della Repubblica etnea e in esecuzione di un’ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dal G.I.P. del locale Tribunale, stanno eseguendo 6 arresti – ai domiciliari – per il reato di scambio elettorale politico-mafioso in relazione alle elezioni amministrative 2016 del comune di Vittoria, in provincia di Ragusa. Tra le persone arrestate anche l’ex sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia – del Partito Democratico – e il fratello Fabio, attuale consigliere comunale di Vittoria, nonché Giombattista Puccio e Venerando Lauretta, entrambi già condannati per associazione mafiosa. I particolari dell’operazione saranno illustrati nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 10:40 odierne presso la Procura della Repubblica di Catania, alla presenza del Procuratore distrettuale, Dott. Carmelo Zuccaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*