Il museo archeologico di Lampedusa ha riaperto i battenti – VIDEO

Troveranno posto nel museo archeologico anche le opere esposte e custodite nel palazzo municipale. Il piano superiore ospiterà una mostra per il 3 ottobre al termine della quale verrà ampliato il museo

Il sindaco di Lampedusa e Linosa, Totò Martello, la definisce una semplice “riapertura” invece che una inaugurazione. In effetti il museo archeologico di Lampedusa era già stato inaugurato sotto l’amministrazione De Rubeis e poi lo scorso anno durante quella di Nicolini. Apertura breve o non riuscita la prima e temporanea la seconda, che ha visto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella tagliare il nastro di una mostra espositiva la cui scadenza avrebbe determinato anche la chiusura del museo archeologico. La “riapertura” di cui parla Martello è stata resa possibile da una convenzione con l’associazione della Misericordia di Lampedusa – non quella che opera al centro di accoglienza – che si occuperà dell’apertura del museo, della sorveglianza durante le visite e del pagamento dei biglietti d’ingresso determinati in cinque euro con una tariffa residenti da tre euro. Il museo ospiterà prossimamente anche le opere custodite nella pinacoteca attualmente all’interno del palazzetto municipale ed altre opere e reperti che il Comune intende “riportare a casa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*