L’Italia trema, non solo ad Ischia – VIDEO

Ad Ischia due morti e quaranta feriti per il sisma di magnitudo 4.0 di ieri sera. Tremano anche la Sicilia e varie regioni del Mediterraneo. Terremoto anche vicino Malta

Il sisma che alle 20:57 di ieri sera ha colpito Ischia ha causato due vittime e decine di feriti. La scossa, secca ed improvvisa, non preceduta da scosse di avvertimento più lievi, ha devastato l’isola affollata di turisti. Il sisma è stato avvertito fino a Pozzuoli ed ha interessato l’intera area flegrea. Una zona ad alta densità vulcanica. Dal Vesuvio ai Campi flegrei passando per vulcani inattivi da secoli ma presenti nella stessa regione flegrea, l’area è particolarmente sensibile e quando la terra trema in questo modo causa vittime e grande preoccupazione per possibili evoluzioni.

Una anomala attività sismica era stata registrata nei giorni scorsi anche alle pendici dell’Etna, in Sicilia. La piccola cittadina di Adrano era infatti stata svegliata da una sequenza sismica che ha raggiunto la massima magnitudo ai 3.1 gradi della scala Richter lo scorso sabato intorno all’ora di pranzo. Un terremoto di 2.9 gradi è stato registrato anche a sud-est di Malta, nel Mediterraneo centrale, poco prima delle venti di ieri sera. Nelle scorse settimane i sismografi avevano letto continua attività sismica anche al largo di Pescara, a nord delle isole Tremiti. L’attività sismica della penisola italiana segue comunque quella che sta scuotendo Grecia e Turchia con i terremoti al largo di Bodrum. Anche in quel caso sono stati ingenti i danni e ci sono state vittime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*