Libia, attaccato un convoglio delle Nazioni Unite vicino Tripoli

In un primo tempo si era temuto il rapimento della squadra delle Nazioni Unite composta da sette funzionari. Nella serata di mercoledì è stato invece annunciato il rilascio

Uomini armati hanno attaccato un convoglio dell’Onu, partito da Surman  e diretto a Tripoli, in prossimità di Zawiyah, a circa 50 chilometri a ovest di Tripoli. La notizia è stata confermata con un tweet dall’ambasciatore britannico Peter Millet. In un primo tempo si era temuto il rapimento della squadra delle Nazioni Unite composta da sette funzionari. Nella serata di mercoledì è stato invece annunciato il rilascio di tutto il convoglio. Si tratta di un cittadino statunitense, due svedesi, due giordani e un gruppo di agenti di sicurezza di nazionalità romena e libica ai quali era stata affidata la scorta del convoglio. Fino a questo momento non ci sono indicazioni su chi possano essere stati gli autori dell’azione ma soprattutto il perché dell’azione, e come mai la sicurezza del convoglio pare fosse affidata a contractor che operano in nord Africa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sostienici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*