Accordo fra la Procura di palermo e la Procura nazionale olandese per le indagini sulle tratte di esseri umani

Alla firma del protocollo d'intesa fra le parti era presente anche il pm Gery Ferrara. Lo Voi: "segnale molto importante"

Un accordo fra la Procura di Palermo e la Procura nazionale olandese è stato firmato in questi giorni alla Questura a Palermo, in occasione della visita del Re e della regina d’Olanda. Il protocollo d’intesa fra le due Procure prevede la collaborazione nelle indagini sulla tratta degli esseri umani. Per il Procuratore di Palermo Lo Voi questo è un segnale molto importante perché si conferma la volontà di cooperazione tra alcuni Stati europei, in particolare l’Olanda, con i quali già da tempo erano state avviate delle forme di cooperazione sulla base delle vigenti norme internazionali. Le due Procure hanno avuto, così, la possibilità di scambiare una serie di informazioni per procedere anche a indagini congiunte. Presente, alla firma, anche il pm Gery Ferrara, la cui presenza è stata fortemente voluta dalla Procura nazionale olandese perché è stato il primo magistrato ad occuparsi della tratta di esseri umani.
Per i due procuratori, quello italiano e quello olandese, sarà più semplice ed efficace, grazie a questa forma di cooperazione, trovare le maniere e le occasioni per un più rapido scambio di informazioni sui fronti investigativi che sempre più spesso assumono carattere di rilevanza Europea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*